Si sono svolti oggi i funerali di Paolo Limiti
29 giugno 2017
tempo-di-libri-fiera-milano
Tempo di libri, l’evento per far crescere la lettura
30 giugno 2017

Gentiloni continua a chiedere aiuto all’UE per la situazione migranti

migranti

L’emergenza migranti in Italia continua a ritmi incessanti, anche oggi si sono registrati circa 10 mila sbarchi sulle coste italiane.

La situazione nei centri d’accoglienza sta diventando insostenibile per via del sovraffollamento e del costante rischio di diffusione di malattie infettive. Costanti anche le proteste degli stessi migranti perché lamentano scarse condizioni igieniche, oltre ad irragionevoli lamentele riguardanti televisione, wi-fi e sul cibo.

Il premier Gentiloni ha dichiarato “Abbiamo internazionalizzato le operazioni di salvataggio ma l’accoglienza grava ancora sulle spalle di uno solo.. siamo sotto pressione e chiediamo un contributo concreto dagli europei”.

Queste dichiarazioni del Presidente del Consiglio arrivano in pieno svolgimento del G20 dove c’è stato un primo confronto proprio sul tema migranti che proseguirà poi durante il vertice dei ministri dell’interno che si svolgerà a Bruxelles la prossima settimana.

Parole di solidarietà alla difficile situazione che sta vivendo il nostro Paese sono arrivate anche da Dimitris Avramopoulous, commisario UE agli Affari Interni, e da Jean Claude Junker, presidente della Commissione Europea.

Anche Angela Merkel ha replicato come sia necessario contribuire alla difficile situazione italiana. Polemica invece da parte del Premier francese Macron che ha detto “Noi sosteniamo l’Italia e la France deve svolgere il suo compito nell’accogliere coloro che chiedono asilo.. l’80% dei migranti che sbarcano in Italia sono rifugiati economici. Non dobbiamo confondere”.

Purtroppo sono anni che l’Italia chiede un sostegno concreto alla Comunità Europea ma dall’altra parte continuano a fare orecchie da mercanti, a rispondere solo con belle parole e senza effettivamente prodigarsi in un aiuto concreto  di qualche tipo.

E purtroppo questa sembra essere l’ennesima richiesta d’aiuto rimasta inascoltata.